Non chiamatela semplicemente caprese…

Domenica, passeggiando al parco col bambino, abbiamo fatto un po’ tardi ed allora mia moglie ha proposto di pranzare con una caprese. Ottima idea, mi piace, vada per la caprese. Due minuti prima di arrivare a casa, il bambino si è addormentato. Ed allora, salendo a casa, mia moglie lo ha messo a letto e, approfittando della sua assenza, si è dedicata a due faccende in sospeso ed io avevo troppo tempo a disposizione per preparare una caprese…ed allora? Arricchiamola (tanto abbiamo fatto i carciofini, mia madre mi ha fatto il pomodoro secco e le olive quindi di cose ne abbiamo) e presentiamola in un piatto più grande, tanto poi ognuno si prende ciò che va! Morale della favola? Bellissima!!! Subito foto!!!! Non è rimasto niente…


Ingredienti per 4 persone:

250 grammi di mozzarella
3 pomodori
250 grammi di prosciutto crudo di Parma
Olive condite q.b.
Cuori di carciofini sottolio q.b.
Pomodoro secco sottolio q.b.
10 pomodorini datterini
Olio e.v.o. ed origano q.b.
1 rametto di basilico per la decorazione

Procedimento:
 
Tagliamo le mozzarelle a fette spesse e disponiamole nella parte più esterna del piatto, laviamo e tagliamo a fette il pomodoro e posizioniamolo sopra la mozzarella. Prendiamo il crudo e disponiamolo nella parte più interna quindi prendiamo i carciofini, tagliamoli in due e posizioniamoli sopra il prosciutto. Riempiamo il vuoto centrale del piatto con i datterini lavati. Tagliamo il pomodoro secco e mettiamolo tra un carciofino e l’altro, con le olive completiamo la disposizione degli ingredienti.
 
Consigli per la mise en place:

Non rimane granché da fare, è un piatto che si assembla durante la preparazione. Basta aggiungere un filo d’olio ed un po’ d’origano e terminare con un rametto di basilico al centro del piatto.

Buon appetito!!!!!




2 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *