Margherita corta integrale risottata con pomodorini e cuori di carciofini

Come ho sempre detto cari amici, la cucina è anche sperimentazione. Facendo di questo principio una regola, ecco il risultato della prova fatta sulla pasta cucinata come un risotto. Il vantaggio? L’amido rilasciato crea una crema golosissima che non va persa ed i liquidi assorbiti dalla pasta sono tutti gli umori del condimento che la rendono molto più saporita! Ho fatto il test con pochi ingredienti semplici, nulla di complicato e per un test penso che sia la cosa migliore da fare. Provate anche voi carissimi fan e sappiateci dire se il risultato vale la prova!!!!



Ingredienti per 4 persone:

450 grammi di margherita corta integrale
200 grammi di pomodorini di Pachino
200 grammi di carciofini sott’olio
1/2 cipolla
1 cucchiaio di capperi sotto sale
100 grammi di Pecorino Romano
2 cucchiai d’olio e.v.o.
Sale e pepe q.b.
Acqua q.b.

Procedimento:
 
Laviamo i pomodorini e tagliamoli a metà, affettiamo i carciofini alla julienne e mettiamo tutto da parte. Sciacquiamo per bene i capperi e mettiamo anche questi da parte. Tagliamo la cipolla a cubetti e mettiamola in padella con l’olio per farla rosolare. Appena sarà pronta, aggiungiamo i pomodorini e lasciamoli andare un paio di minuti. A questo punto aggiungiamo i carciofini ed i capperi ed aggiustiamo di sale. Facciamo cuocere 5′ circa quindi uniamo la pasta cruda ed iniziamo ad aggiungere poco alla volta l’acqua. Giriamo continuamente il tutto come se stessimo preparando un risotto e continuiamo ad aggiungere acqua all’occorrenza. Continuiamo così fin quando la pasta non sarà pronta (i tempi di cottura saranno diversi da quelli indicati nella confezione). A questo punto aggiungiamo il formaggio ed il pepe e mantechiamo. Prepariamo a servire.
 
Consigli per la mise en place:

Essendo, come dicevo, un esperimento, non ho curato tantissimo l’impiattamento. Possiamo comunque mettere la pasta al centro del piatto, aggiungere sulla sommità un cucchiaio di condimento sormontato da una foglia di basilico, completare con un filo d’olio a crudo ed una macinata di pepe fresco.

Serviamo ben caldo e Buon appetito!!!!!





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *