Calamaro arrostito

 
Calamaro arrostito

Calamaro arrostito

I frutti che il mare ci offre, sono veramente vari e si prestano alle più svariate preparazioni, primi, secondi, antipasti, piatti unici ma, alcune volte, la cosa migliore da fare è gustare il nostro piatto al naturale, con pochi ingredienti che non coprano troppo il sapore del piatto che ci accingiamo a cucinare.

E’ il caso del nostro calamaro, solo una piccola marinatura per accompagnare un mollusco corposo e saporito. Degno accompagniamento di questo piatto, è un ottimo Mandrarossa Grillo Costadune delle pregiate Cantine Settesoli servito fresco. Cari amici di casacostantino, vediamo, quindi, quali sono i passaggi per preparare questa prelibatezza!

Ingredienti per 4 persone:

4 calamari
2 limoni
2 cucchiai d’olio
1 spicchio d’aglio
Sale e pepe q.b.
4 rametti di timo fresco
4 rametti di timo limone fresco
6 foglioline di menta fresca
4 rametti di rosmarino fresco
50 grammi di rucola
Qualche pomodorino per la decorazione

 

Procedimento:

 
Per una questione di praticità e di professionalità, facciamo pulire i calamari e separare le teste dai tentacoli, al pescivendolo che sarà sicuramente ben lieto di farvi la cortesia di consegnarvi un prodotto “pronto all’uso”…
Iniziamo preparando la marinatura dei calamari. Spremiamo un limone in una ciotolina, (clicca per un set completo con coperchio su Amazon) aggiungiamo l’olio, il sale, il pepe, metà rametti di timo, metà rametti di timo limone, le foglie di menta tritate e l’aglio tagliato grossolanamente quindi emulsioniamo con l’aiuto di una frusta o di una forchetta quindi versiamo la nostra marinatura sui calamari e lasciamo riposare in frigo, per un’ora e mezza almeno, girando di tanto in tanto i calamari in modo da farli insaporire per bene su tutti i lati.
Trascorso il tempo di marinatura, mettiamo una padella antiaderente (clicca per una padella robusta e conveniente su Amazon) sul fuoco a fiamma vivace e facciamola riscaldare per bene. Nel frattempo scoliamo le teste dei calamari ed incidiamola in più punti da un solo lato. Quando la padella sarà ben calda, iniziamo a posizionarci sopra i nostri calamari, sia le teste che i tentacoli e facciamolo cuocere per una decina di minuti girando spesso e bagnando, poco alla volta, con tutta la marinatura fin quando non saranno ben dorati all’esterno ma comunque morbidi. Prepariamoci a servire.
 
Consigli per la mise en place:
Calamaro arrostito

Prepariamo il piatto mettendo, su di un lato, una base di rucola sulla quale adageremo la testa del calamaro, accanto a questa, posizioneremo i tentacoli e di lato una fetta di limone. Completiamo il piatto con un grappolino di pomodorini Pachino, un rametto di origano sul calamaro, un pizzico di sale ed un filo d’olio.

Serviamo ben caldo e Buon appetito!!!!!





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.