Gnocchi di patata viola

Lo ammetto, mi era rimasto un “avanzo” di patate viola dalle feste appena trascorse ma non volevo ripetere una preparazione già fatta. Ideona, faccio gli gnocchi! Sicuramente è qualcosa che non ho ancora fatto con questo tipo di patata ed otterrò un effetto particolare grazie al loro colore intenso. Bene, detto fatto! Nulla di innovativo, intendiamoci, però sicuramente piacevole alla vista anche perché, diciamoci la verità, quante volte vi è capitato di mangiare degli gnocchi colorati? Bene iniziamo a preparare allora!


________________                  Ingredienti                  ________________

 

700 grammi di patate viola
1 uovo
200 grammi di farina 0
Sale q.b.

________________                Procedimento               ________________

 

 

Per preparare i nostri gnocchi, iniziamo mettendo a bollire in una pentola capiente e piena d’acqua fredda, le nostre patate viola. Da quando l’acqua inizierà a prendere il bollore, lasciamo trascorrere circa 45′ e comunque affidiamoci alla “prova forchetta” per verificare che le patate siano cotte. Appena pronte, peliamole, mettiamole in una boule e, con l’aiuto di uno schiacciapatate, riduciamole in purea. Questo tipo di patata è più coriaceo delle patate tradizionali quindi faremo un po’ più di fatica e rimarrà comunque qualche pezzetto più grosso ma non preoccupiamocene.

 

 

Appena avremo schiacciato tutte le patate viola, aggiungiamo l’uovo, il sale ed amalgamiamo il tutto. Terminata questa fase, iniziamo ad incorporare, poco alla volta, la farina.

 

 

Incorporata tutta la farina, il nostro impasto dovrebbe risultare compatto e morbido. Lasciamolo riposare 15′ prima di procedere con la lavorazione. Nel frattempo, prepariamo un tagliere e spargiamoci sopra un po’ di farina. Trascorso il tempo di riposo, possiamo iniziare la preparazione. Tagliamo una fetta di impasto e lavoriamola in modo da dare alla stessa la forma di un grissino del diametro di circa 1,5 cm.

 

 
A questo punto possiamo iniziare a tagliare i nostri gnocchi viola della larghezza di circa 2 cm. Possiamo lasciarli così (per adesso la moda alimentare predilige la forma “al naturale”) oppure passarli su di una forchetta per dargli la classica forma rigata. Io ho optato per la prima versione ma voi potete scegliere quella che preferite. Infariniamoli per bene quindi trasferiamoli su di una pirofila cosparsa di farina per evitare che si attacchino fra di loro e nel contenitore. Lasciamoli riposare 10′ prima di cuocerli.

 

________________                    Consigli                      ________________

E’ importante abbondare con la farina sia dopo aver tagliato gli gnocchi, sia quando andremo a riporli sul vassoio perché questo impasto è notevolmente appiccicoso quindi, se fossimo parsimoniosi, rischieremmo che si attacchino fra di loro e sul loro contenitore. Altro accorgimento per questa preparazione, riguarda la consumazione. E’ bene preparali per cuocerli, sarebbe un vero peccato conservarli anche perché, l’unico modo che avremmo per consumarli successivamente, sarebbe quello di congelarli.

Buon appetito!!!!!





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *