Sfincione tipico Palermitano

Lo sfincione

Lo Sfincione

 
Lo sfincione è un piatto tipico siciliano. Una pizza rustica, nata da ingredienti poveri ma ricca di sapore. Esistono varie versioni locali di questo piatto che, però, mantiene sempre la caratteristica di pizza rustica fatta di ingredienti semplici. Aldilà dei condimenti, le due macro varianti riguardano l’altezza della fetta che può essere bassa o molto alta e soffice. IO vi presento la tipica ricetta che mi ha tramandato mia madre.
Vediamo come la mia mamma ha preparato la versione più classica.


Ingredienti:

 

1 Kg di farina di rimacino
25 grammi di lievito
1 cucchiaino di zucchero
1 cucchiaio di olio e.v.o.
700-800 grammi di acqua
Sale q.b.
Sarde salate e caciocavallo fresco q.b.
Caciocavallo grattugiato e pangrattato q.b.
2 Kg di cipolle bianche
700 ml di salsa di pomodoro
Origano secco q.b.

Procedimento:
 
Iniziamo preparando l’impasto. Su di un piano mettiamo la farina, aggiungiamo il sale e lo zucchero e facciamo una montagnetta con un buco al centro. Sciogliamo il lievito in 500 ml di acqua tiepida e versiamola al centro della nostra montagnetta di farina unitamente all’olio e cominciamo ad impastare il composto. Andiamo aggiungendo via via la restante acqua continuando a lavorare l’impasto fin quando non sarà omogeneo. L’impasto dovrà essere appiccicoso e rimanere sulle dita quindi, se dovesse risultare troppo secco, aggiungiamo ancora acqua. Appena pronto infariniamolo su tutta la superficie ed adagiamolo in una boule. Copriamo il tutto con della pellicola e mettiamolo in forno spento a lievitare per 3-4 ore e comunque fino a quando non avrà raddoppiato il suo volume. Ricordiamoci, con questo caldo, di stare attenti ai tempi di lievitazione, il rischio è che inacidisca. Nel frattempo che la nostra base lievita, dedichiamoci alla preparazione del condimento. Affettiamo la cipolla a fettine sottili e facciamola rosolare a fiamma bassa. Appena sarà pronta, aggiungiamo la salsa di pomodoro, aggiustiamo di sale  e facciamo cuocere per una mezzoretta quindi spegniamo e lasciamo riposare. Tagliamo il caciocavallo fresco a cubetti e mettiamolo da parte. Appena l’impasto sarà pronto, ungiamo una teglia con un filo d’olio e stendiamo l’impasto pareggiandolo su tutta la superficie. In questa fase potremo decidere l’altezza che dovrà avere il nostro sfincione. A parità di impasto utilizzato, su di una teglia più piccola otterremo uno sfincione alto e soffice, su di una teglia più grande otterremo uno sfincione come quello in foto più basso e croccante. Mettiamo, direttamente sull’impasto, dei pezzetti di sarde ed il formaggio a pezzi quindi ricopriamo il tutto con il sugo. Spolveriamo la superficie di caciocavallo grattugiato ed un po’ di pangrattato. Un filo d’olio ed inforniamo, a forno preriscaldato, per 20′ a 250°. Trascorso il tempo di cottura, facciamo dorare la superficie del nostro sfincione con il grill per 3′. Sforniamo, cospargiamo la superficie con un po’di origano ed un filo d’olio a crudo e lasciamo intiepidire.
 
Consigli:

Lo sfincione è un piatto saporito e gustoso della cucina tipica siciliana quindi, l’ideale, sarebbe gustarlo tiepido accompagnato da un buon bicchiere di vino della stessa tradizione e della stessa terra, un rosso corposo come il Nero D’Avola, rigorosamente servito a temperatura ambiente, è un ottimo accostamento per gustare al meglio questa pietanza.

Buon appetito!!!!!






Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.