Pasta fresca all’uovo – Oggi cucina…Anna

Un impasto semplice che vi consentirà di preparare la pasta fresca in men che non si dica. Ringrazio mia madre Anna per la ricetta e per la pasta in foto. Pochi passaggi, pochi ingredienti e risultato assicurato!!! Conditela come volete ma se siete tradizionalisti, fate come mia moglie, pasta fresca e sugo fresco per un piatto da leccarsi i baffi!!!

Ingredienti per 4 persone:

500 grammi di farina di rimacino
1 cucchiaio d’olio extravergine d’oliva
3 uova
Un pizzico di sale
Acqua all’occorrenza

Procedimento:
 
Su di un piano mettiamo la farina a montagna, scaviamola al centro e riempiamo il buco fatto con l’olio, il sale e le uova. Con l’aiuto di una forchetta sbattiamo leggermente le uova di modo che si rompano e possano essere impastate con la farina. Lavoriamo gli ingredienti fin quando non otterremo un impasto liscio ed omogeneo. Se dovessimo riscontrare delle difficoltà a far amalgamare bene gli ingredienti e l’impasto dovesse risultare difficile da impastare perché secco, aggiungiamo, poco alla volta, un po’ d’acqua fin quando non riusciremo a lavorarlo con tranquillità. Appena avremo raggiunto la consistenza corretta, avvolgiamo l’impasto nella pellicola e facciamolo riposare mezzora a temperatura ambiente. Trascorsa la mezzora, stendiamo, con l’aiuto di un mattarello (o di una macchina per la pasta fresca), il nostro impasto. Dobbiamo raggiungere uno spessore di circa due millimetri per poi poter procedere col taglio. Raggiunto lo spessore richiesto, possiamo tagliare l’impasto per dar forma alla nostra pasta. Nella foto sono state fatte delle tagliatelle ma potete scegliere il formato che più vi aggrada. Cospargiamo l’impasto di farina e tagliamolo a strisce larghe circa 15 cm. arrotoliamo entrambi i lembi verso il centro a mo di binocolo. Tagliamo la pasta così preparata a fette larghe circa 7 cm e continuiamo così fino ad esaurire i nostri “binocoli”. Pasta pronta.
 
Consigli:

Appena avremo tagliato le nostre tagliatelle, scuotiamole per far si che si srotolino ed adagiamoli su di un vassoio cercando di formare un nido e cospargendole di farina per evitare che si attacchino fra loro. Appena andremo in cottura, aggiungiamo all’acqua in ebollizione, un cucchiaino d’olio, ci aiuterà a non far attaccare la pasta. Basterà 1′ e 1/2 circa perché siano pronte e comunque non appena inizieranno a salire a galla.

Buon appetito!!!!!




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *