Krese di San Felice

Krese di San Felice

Oggi riscopriamo la Krese, una focaccia con cipolle e alici di San Felice del Molise e dalle origini Slave. La tradizione gastronomica molisana è ricca di prodotti della panificazione come pizze, focacce e schiacciate. Ma questa, in particolare, è una tipica pizza povera, un prodotto riscoperto dai fornai durante le notti di lungo lavoro che facevano lo spuntino proprio con pezzi di pasta di pane cucinati in forno. Ogni regione ha la sua variante, semplice o farcita, quella di San Felice è la versione che andremo a preparare.

Vediamo quindi, di seguito, i semplici passaggi da seguire.


Ingredienti per 4 persone

 

500 gr di farina di grano duro Senatore Cappelli Molino Cipolla
350 ml di acqua
20 gr di lievito madre attivo Molino Cipolla
10 gr di sale
2 grosse cipolle
30 gr di alici sott’olio
Origano, pepe ed olio e.v.o. q.b.

Procedimento

Iniziamo la preparazione delle nostra Krese di San Felice mettendo, nella ciotola della planetaria, la farina ed il lievito quindi uniamo il sale e cominciamo ad impastare unendo, poco per volta, l’acqua. Lasciamo lavorare la planetaria per 20′ in modo che l’impasto raggiunga la giusta incordatura e sviluppi la maglia glutinica.

Ottenuto un impasto liscio ed elastico, trasferiamolo su di un tagliare leggermente infarinato e cominciamo ad effettuate delle piegature in modo da far incorporare altra aria, “pirliamolo” (diamo all’impasto la classica forma tonda) e trasferiamolo, quindi, in una boule sufficientemente capiente unta d’olio, copriamolo e lasciamolo lievitare, in frigo, per 48 ore (questo processo renderà molto più digeribile l’impasto ma se volete, potete far lievitare il tutto anche solo per 8 ore fuori dal frigo). Trascorso il tempo di lievitazione, usciamo l’impasto dal frigo e lasciamo che prenda temperatura per almeno un’ora prima di lavorarlo. Dividiamo l’impasto in quattro, fornmiamo delle palle col procedimento descritto sopra e lasciamo che lievitino altre 2 ore circa in forno con la sola luce accesa. Nel frattempo, affettiamo le cipolle e mettiamole in una padella ungiamole con un cucchiaio d’olio, saliamo e pepiamo e facciamole cuocere a fiamma dolce.

Appena inizieranno ad appassire, aggiungiamo 4 cucchiai d’acqua e terminiamo la cottura. In totale dovrebbero bastare circa 10′. Stendiamo l’impasto spingendo con le mani l’aria dal centro verso i bordi e dando la classica forma tonda. Cospargiamo l’intera superficie con le cipolle e completiamo con le alici ed un giro d’olio. Inforniamo, a forno preriscaldato a 250°, per circa 10′.

Trascorso il tempo di cottura, controlliamo la parte inferiore delle nostre pizze per verificare che siano cotte, quindi sforniamole e cospargiamole d’origano prima di servirle.

Consigli

Per ottenere una pizza uguale, per cottura ed alveolatura, a quella della pizzeria, lasciate la teglia in forno mentre raggiunge la temperatura impostata quindi adagiamo la Krese direttamente sulla teglia rovente e procediamo con la cottura. Sembrerà preparata da un professionista.

Se dovesse avanzare della Krese, potrete conservarla in frigo per 3 giorni basterà, poi, una riscaldata a forno caldo a 180° per  5′ per farla tornare perfetta.

Adesso provate voi a preparare questo piatto ed a farcelo vedere! Pubblicate le Vostre foto sulla nostra pagina Facebook o su Twitter ed Istagram utilizzando l’hashtag #casacostantino!

Buon appetito!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *