Panelle e crocchè

Pane panelle e crocchè

Panelle e crocchè rappresentano uno degli street food palermitani per antonomasia. Una piccola frittella fatta di farina di ceci unita a quelli che qui chiamiamo “cazzilli“, sono un classico di friggitorie e venditori ambulanti. Nato come piatto povero visto gli ingredienti che compongono, adesso è stato giustamente rivalutato e portato in auge ed è tappa fondamentale di qualsiasi tour, enogastronomico e no, fatto nel famoso capoluogo siciliano. Preparare in casa questa prelibatezze è davvero semplice, soprattutto se in possesso di un robot da cucina che semplifica il lavoro…Vediamo cosa ci occorre per preparare questa prelibatezza.

Ingredienti per 4 persone

 

  • Per le panelle:

500 gr di farina di ceci
1,5 l di acqua
1 mazzetto di prezzemolo
Sale e pepe q.b.

  • Per le crocchè:

500 gr di patate
1 mazzetto di prezzemolo
Sale e pepe q.b.

Olio di semi per friggere
Pagnottine

Procedimento

Per preparare Panelle e crocchè, dovremo seguire dei semplici ma fondamentali passaggi. Se possedete una kitchen machine, la preparazione delle panelle risulterà semplicissima e per niente faticosa al contrario, invece, dovremo rimboccarci le maniche e lavorare un po’.
Iniziamo col mettere le patate in acqua fredda e farle lessare. Nel frattempo, iniziamo a preparare la base delle panelle.

  • Preparazine tradizione: Mettiamo sul fuoco una pentola abbastanza capiente con l’acqua, accendiamo la fiamma e mettiamola medio alta quindi aggiungiamo, poco alla volta, la farina di ceci, mezzo cucchiaio di sale ed un cucchiaino di pepe mescolando con una frusta per evitare il formarsi di grumi. La parte faticosa ma fondamentale comincia adesso. Cuociamo la farina per 45′ mescolando continuamente per evitare che si attacchi. Trascorso il tempo di cottura, dovremmo aver ottenuto un composto molto denso. Aggiungiamo il prezzemolo precedentemente tritato ed incorporiamolo all’impasto.
  • Preparazione con kitchen machine (Bimby): Versare la farina a pioggia nell’acqua impostando il Bimby a velocità 4 e 90°, aggiungiamo mezzo cucchiaio di sale ed un cucchiaino di pepe e facciamo cuocere per 45′. Al termine, aggiungiamo il prezzemolo tritato ed incorporiamolo al resto dell’impasto a velocità 5 per 30″.

Versiamo il tutto in uno stampo da plumcake e facciamolo freddare.
Le patate saranno ormai cotte. Peliamole, aggiungiamo sale, pepe e prezzemolo tritato e schiacciamole con l’aiuto di uno schiacciapatate.

Ottenuto un composto omogeneo e privo di grumi, mettiamolo da parte ed aspettiamo che si freddi per bene prima di dare forma alle nostre crocchè.
Ungiamo le mani con un po’ d’olio d’oliva, prendiamo una manciata di patate e diamogli la classica forma affusolata e paciocca delle crocchè palermitane passandola fra le mani. Dovranno avere la dimensione di un dito. Adagiamole quindi su di un tagliere e continuiamo così fino ad esaurimento.

Tocca adesso alle panelle. Tagliamole dallo stampo e tagliamole a fette spesse circa ½ cm fino ad esaurimento del panetto. Siamo pronti a cuocere.

In un tegame sufficientemente capiente, facciamo scaldare due litri d’olio di semi e, quando avrà raggiunto la temperatura corretta (se mettendo dentro un mestolo di legno vedrete comparire delle bollicine, l’olio avrà raggiunto la temperatura ideale per iniziare a friggere), iniziamo a friggere, poco alla volta, panelle e crocchè fino a quando non avranno raggiunto un bel colore ambrato mettendole poi a scolare ed asciugare su dei fogli di carta assorbente. Saliamo.

Siamo pronti a farcire i nostri panini.

Consigli

Non sarà facile trovare la patata adatta per ottenere delle crocchè perfette (normalmente devono essere molto farinose) ma non lasciatevi demoralizzare. Se alla prova frittura la crocchè si aprirà, anche se la ricetta non lo prevede, passatele nella farina e friggetene 3-4 per volta al massimo (quelle necessarie per condire un panino) vedrete che rimarranno intatte. Potete provare anche a farle compattare in frigo lasciandole riposare almeno un’ora prima di procedere con le operazioni di frittura.

Potrete creare dei graziosi finger ridimensionando sia le panelle che le crocchè che le pagnottine, vedrete che andranno a ruba.

Potete preparare tutto, se volete, il giorno prima vi basterà conservare le vostre creazioni in frigo coperte da pellicola e tirarle fuori qualche istante prima di friggerle.

Serviamo i panini accompagnati da un’ottima e fresca birra artigianale.

Adesso provate voi a preparare questo piatto ed a farcelo vedere! Pubblicate le Vostre foto sulla nostra pagina Facebook o su Twitter ed Istagram utilizzando l’hashtag #casacostantino!

Buon appetito!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *