Spaghetto blu al ragù di pesce

Pasta blu al ragù di pesceSpaghetto blu al ragù di pesce

Provate ad immaginare uno spaghetto blu…abbiamo colorato la pasta di rosso e di verde ma oggi volevamo cimentarci con un bel blu che sa molto di mare!!! Tutti colori naturalissimi, intendiamoci, ma quello che faremo oggi, come dice mio figlio, sa un po’ di magia. Con un pizzico di bicarbonato trasformeremo un bel viola in un blu vivace dall’effetto WOW! Un primo facile facile (da poter fare anche senza la componente colorata) ma ricco di gusto e dal forte impatto cromatico infatti, spezzeremo il blu grazie al goloso arancione di un delicatissimo ragù di pesce misto.

Vediamo i semplici passaggi da seguire.

Ingredienti

300 gr di spaghetti alla chitarra
½ porro
1 piccola patata
200 gr di cavolo rosso
1 bicchiere di vino bianco
1 cucchiaio di uva passa
½ carota
1 costa di sedano
1 cipolla
300 gr di pesce misto (io ho usato spada, triglia, gamberone e calamaro)
1 cucchiaino di concentrato di pomodoro
½ cucchiaino di bicarbonato
Sale, pepe ed olio e.v.o. q.b.

 

Procedimento

Iniziamo la preparazione del nostro Spaghetto blu al ragù di pesce mettendo in un saltapasta il porro tagliato a rondelle, la patata pelata ed affettata sottile ed il cavolo tagliato a listarelle. Aggiungiamo due cucchiai d’olio e lasciamo appassire, delicatamente, a fiamma dolce. Regoliamo di sale e pepe e sfumiamo con mezzo bicchiere di vino. Quando la base risulterà cotta, trasferiamola nel bicchiere del frullatore ad immersione.

Tuffiamo l’uvetta nel vino rimasto e lasciamo che si reidrati mentre continuiamo la preparazione della nostra pasta. Frulliamo la base aggiungendo un cucchiaio d’olio quindi, appena risulterà liscia ed omogenea, uniamo il bicarbonato e frulliamo ancora pochi secondi per far amalgamare. La base inizierà a colorarsi di blu. Con l’aiuto di un colino a maglie strette, setacciamo la crema blu quindi mettiamola da parte. Iniziamo a preparare la base del ragù. Tagliamo cipolla, sedano e carota a cubetti piccoli quindi uniamoli ad un cucchiaio d’olio in un saltapasta e lasciamo cuocere a fiamma dolce.

Appena la base del ragù di pesce avrà inziato ad appassire, uniamo il vino rimasto unitamente all’uvetta e facciamo sfumare. Uniamo il concentrato ed un po’ d’acqua in modo che possa sciogliersi. Aggiungiamo il pesce pulito, squamato, deliscato e tagliato a cubetti e facciamolo saltare. Mettiamo a cuocere la pasta.

All’occorrnza uniamo un po’ d’acqua di cottura della pasta quindi regoliamo il ragù di pesce di sale e pepe e mettiamo da parte appena pronto e ben concentrato. Scoliamo la pasta 3-4′ prima del tempo di conttura previsto avendo cura di conservarne l’acqua, uniamo la crema di cavolo ed un mestolo d’acqua lasciando che la pasta termini la cottura, nel saltapasta, durante la mantecatura in modo da avere, alla fine, uno spaghetto blu. Se dovesse servire, aggiungiamo altra acqua di cottura. Appena cotta, saremo pronti per impiattare.

Consigli per la mise en place

Con l’aiuto di un coppapasta, adagiato al centro del piatto, e di una pinza da cucina, prendiamo una porzione di pasta ed arrotoliamola dentro il coppapasta. Creiamo un nido fitto quindi completiamo con un paio di cucchiai di ragù di pesce. Togliamo, a questo punto, il coppapasta e dovremmo avrere una porzione pronta e perfettamente in forma.

Piccolo consiglio per quel che riguarda la colorazione blu dei nostri spaghetti, l’intensità dello stesso dipenderà dalla quantità di bicarbonato che utilizzeremo quindi, più ne mettiamo (ovviamente senza esagerare), più intenso risulterà il nostro blu.

Adesso provate voi a preparare questo piatto ed a farcelo vedere! Pubblicate le Vostre foto sulla nostra pagina Facebook o su Twitter ed Istagram utilizzando l’hashtag #casacostantino!

Buon appetito!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.